skip to Main Content
+39 0924 582021 info@valdibella.com
Inizia il secondo anno della Scuola pratica di Agroecologia

Ecco qui il nuovo calendario 2022/23 della Scuola pratica di agroecologia Valdibella, che di fatto è già parito con i primi due incontri. Gli appuntamenti sono a cadenza mensile e si protrarranno fino al prossimo maggio.

sabato 22 ottobre
workshop Agroecology Europe
Sovranità dei semi: solo un sogno?
a cura di Agroecology Europe, in collaborazione con Scuola pratica di agroecologia Valdibella, Schola Campesina, Aterraterra
Tra i più discussi e controversi problemi dell’agricoltura moderna vi è l’approvvigionamento dei semi e il fatto che i produttori non possono produrre le proprie sementi, dovendo dipendere da multinazionali. In questa giornata discuteremo una domanda semplice ma dalla risposta non altrettanto lineare: come ottenere un’agricoltura libera da brevetti?

sabato 12 novembre
Gestione ecologica e potatura delle principali colture mediterranee: l’ulivo
a cura di Pippo Cicero
La potatura degli alberi da frutto è una fase importantissima, un’operazione che richiede energia e saper fare, e da cui dipende la resa della coltura. I fattori in gioco sono diversi: il benessere della pianta, la sua produttività, la modalità di raccolta dei frutti, la gestione delle ramaglie, e infine, la disponibilità di risorse ed energie da parte di chi gestisce. Nella giornata formativa apprenderemo alcuni aspetti teorici e pratici della gestione ecologica di un uliveto, basati sulle esperienze di chi lo coltiva e di evidenze scientifiche, considerando tutti gli elementi che giocano un preciso ruolo – in un’ottica ecosistemica – nella produttività della coltura.

sabato 10 dicembre
L’agrigrocoltura Organica e Rigenerativa
a cura di Matteo Mancini, Deafal
L’Agricoltura Organica e Rigenerativa (AOR) è un approccio scientifico e locale  basato sul ripristino della fertilità dei suoli. Il corso farà una panoramica esaustiva delle tecniche a disposizione delle aziende, partendo dall’importanza e dal funzionamento del suolo, per poi arrivare a esempi concreti riguardanti l’aumento della fertilità, la gestione dell’acqua e la preparazione di concimi e ammendanti.

sabato 14 gennaio
Gestione ecologica e potatura delle principali colture mediterranee: la vite
a cura di Riccardo Maltese e Vito Oddo
Il verbo potare viene spesso erroneamente associato alla parola “tagliare”. Quando parliamo di potatura invece, ci riferiamo più ampiamente al concetto di “gestione della chioma” ovvero quell’insieme di pratiche che ci permettono di ottenere il miglior equilibrio tra vigore della pianta, produzione, economicità e praticità degli interventi. Il bravo potatore, oltre a dover conoscere le basi della fisiologia della pianta in questione, dovrà essere soprattutto un bravo e paziente osservatore, capace di effettuare solo i tagli essenziali al momento giusto e nel totale rispetto della pianta. Una potatura efficace rappresenta il miglior investimento sia per l’ottenimento del raccolto alla fine del ciclo vegetale, sia per il mantenimento della salute della coltura nel lungo termine. Nella giornata formativa apprenderemo alcuni aspetti teorici e pratici della gestione razionale di un vigneto, tenendo in considerazione tutti gli elementi che giocano un preciso ruolo – in un’ottica ecosistemica – nel raggiungimento degli obiettivi produttivi.

sabato 11 febbraio
Fitodepurazione delle acque
a cura di Danilo Colomela e Simona Trecarichi
Il corso ha l’obiettivo di fornire elementi per comprendere il funzionamento dei processi depurativi delle acque, con particolare focus sui sistemi di fitodepurazione, al fine di essere in grado di valutare se e quando conviene realizzare un impianto.
In un periodo storico e in un luogo in cui la risorsa idrica è sempre più carente, trovare un modo per ottimizzare l’uso dell’acqua acquista un valore strategico per le comunità. Partendo dai principi generali e osservando il ciclo depurativo che avviene in natura, vedremo in che modo sia possibile realizzare dei sistemi che riproducano tali processi in ambienti controllati per ottenere obiettivi specifici in relazione alle esigenze.

sabato 4 marzo 2023
Seminare il futuro, semina collettiva
Più che una lezione una festa, la festa dell’agricoltura così come la intendiamo noi. L’iniziativa, nata in Svizzera nel 2006 da un’idea di Ueli Hurter, agricoltore biodinamico, e di Peter Kunz, selezionatore di cereali biologici, oggi si svolge in numerosi paesi del mondo. Ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della provenienza del cibo, sottolineando l’importanza della sovranità alimentare e della lotta contro le coltivazioni Ogm.

sabato 15 aprile 2023
Identificazione degli insetti e controllo biologico delle colture
A cura di Gabriella Lo Verde, Bruno Massa e con Rafael Bueno
Gli insetti, sia quelli che vivono sopra ma anche quelli che vivono sotto il suolo, sono componenti chiave delle reti trofiche ecologiche e responsabili per diversi servizi ecosistemici utili, come miglioramento della fertilità del suolo e l’impollinazione. Infatti, circa 70% delle principali colture agricole nel mondo si beneficia dall’impollinazione degli insetti, con ricadute economiche di centinaia di miliardi di euro. Ovviamente alcune specie creano importanti danni all’agricoltura, ma questo è causato soprattutto dallo squilibrio ecologico che deriva dal modello monocolturale, basato sull’uso d’insetticidi, lavorazioni del suolo intensive e assenza di ambienti naturali. Nella giornata formativa impareremo a riconoscere i principali insetti presenti nei campi, sia quelli dannosi sia quelli utili. Approfondiremo il legame tra loro, i principi del controllo biologico e della gestione integrata e quali pratiche si possono adottare per trarne beneficio.

Aprile-maggio
Corso base di conversione all’agroecologia
Nel corso base verranno affrontate sia tematiche generali sui fondamenti dell’agro-ecologia sia aspetti pratici, come la gestione orientata e ottimale del suolo, delle risorse idriche, della biomassa, della biodiversità. Ci si avvantaggerà inoltre di visite tecniche e progettazione in un’azienda pilota sulla quale si svilupperà il percorso didattico.

sabato 27 maggio
Microbiologia e alimentazione: i fermentati
La fermentazione è un processo biochimico svolto da lieviti e batteri, o più generalmente da microrganismi, che colonizzano il prodotto di partenza, liberano l’energia contenuta negli zuccheri o amminoacidi per poterla utilizzare, e lo trasformano in un alimento molto più ricco a livello nutrizionale grazie alla sintesi e aumento della biodisponibilità in vitamine, minerali, e altri micronutrienti che diventano così disponibili per l’organismo. I cibi fermentati sono uno dei prodotti culinari più antichi e apprezzati. Nata come tecnica di conservazione, la fermentazione è ormai una pratica culinaria diffusa, che conferisce un gusto particolare ai cibi e un importante apporto di nutrienti per il nostro organismo.
Durante il corso impareremo a eseguire semplici tecniche di conservazione e avvio alla fermentazione di verdure.

—-
il calendario può subire variazioni e slittamenti. È necessario perciò rimanere aggiornati sui canali della cooperativa Valdibella (iscrizione alla newsletter, social) per avere conferma delle date che interessano.

Questo articolo ha 2 commenti

    1. Buongiorno Marcello, ti inseriremo nella newsletter della Scuola, così da rimanere aggiornato sui prossimi appuntamenti. Grazie per il tuo Wahoooooo :o)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top
Cerca