skip to Main Content
+39 0924 582021 info@valdibella.com
Memorii: il nuovo vino di antica storia

Il nostro legame con il territorio è forte. Perché forte è la sua storia e il bagaglio che si porta dietro. Se siamo agricoltori consapevoli oggi lo dobbiamo a un territorio carico di storia e di saperi che resiste e persiste, nonostante tutto.
E in virtù di tale legame ci è piaciuto ripescare dalla tradizione vinicola più antica il vino perpetuo.
Un vino di cui si è persa, se non la memoria, la sua consuetudine.
Il contadino custodiva la propria botte in casa, nella quale il vino permaneva per lunghi anni. A ogni nuova produzione, si rabboccava con il vino nuovo per la parte consumata.
Il risultato era un vino “intimo”, strettamente familiare, che si rafforzava e si evolveva tra le mura di casa e che diventava patrimonio da passare da padre in figlio (in genere al primogenito maschio), come un testimonio.
Con il rafforzarsi, poi, dei commerci inglesi, nati alla fine del 1700 con Woodhouse e proseguiti per tutto il secolo successivo, prende più spazio nello scenario commerciale il “vino fortificato”, che insieme al Madera, al Porto e allo Sherry farà il gran successo del Marsala.
Ma il vino perpetuo rimarrà come il vino di casa, non destinato alla vendita ma al solo consumo familiare, corroborante ed energizzante dopo una lunga giornata nei campi.

Per omaggiare questo antico sapere anche noi abbiamo voluto il nostro perpetuo, che chiamiamo Memorii.
Un blend di vitigni a bacca bianca custoditi in una botte di legno di rovere a partire dal 2014. In questo tempo il Memorii è diventato “nostro” nell’accezione più significativa. Racconterà la storia della nostra cantina di anno in anno e idealmente sarà il lascito alle generazioni future di Valdibella. Questo sarà il primo anno di imbottigliamento, e per forza di cose, sarà in edizione limitata.

Per la degustazione, non suggeriamo molto; ci piace pensare che ciascuno di noi trovi la propria preferenza a seconda del proprio sentire. Tuttavia possiamo dire che il Memorii è un vino che va benissimo anche da solo, per accompagnare i momenti di riflessione e serenità. Per chi invece è più pragmatico, potrebbe abbinarlo a dei formaggi di forte stagionatura o per accompagnare un pasto sofisticato, laddove l’azzardo tra gli abbinamenti diventa una piacevole scoperta.

 

This Post Has One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca